ORTODONZIA

ORTODONZIA

Ortodonzia (deriva dal greco antico e significa orto-dritto, dens-dente)- ramo della stomatologia che si occupa della profilassi e terapia delle anomalie nella posizione dentale e masticazione.

Masticazione- la chiusura delle arcate dentarie nella posizione ferma della mandibola rispetto masciella.

Esiste masticazione fisiologica (quella giusta, neutrale) e masticazione patologica, con la quale si osserva anomalia nella posizione dei alcuni denti, deformazione delle arcate dentari.

Conosciuti seguenti tipi del morso anomalo:

  • 1) Prossimale o distale (sviluppo e crescita eccessive della mascella)
  • 2) Progenico o mediale (sviluppo e crescita eccessive della mandibola)
  • 3) Aperto (denti non contattano tra di loro)
  • 4) profondo
  • 5) Storto o incrociato (spostamento delle arcate in una o due direzioni)
  • 6) Neutrale (giusto) morso con la posizione anomala di alcuni denti.

In ogni tipo del morso anomalo sono possibili più modi. Morso patologico più spesso si forma nei bambini che vengono allattati artificialmente.

Struttura anatomica del volto del bambino ha le sue particolarità. Mandibola sempre più piccola rispetto la mascella. Raddrizzamento della mandibola e mascella avviene nel primo anno di vita con allattamento naturale (bambino costretto allungare la mandibola per poter succhiare). Con allattamento artificiale invece di succhiare bambino deve inghiottire latte velocemente (cuccio non adatto all’età o foro troppo grande) mandibola non lavora adeguatamente quindi le sue misure continuano ad essere inferiori rispetto la mascella.

Quando è più grande bambino non vuole masticare cibo duro e questo può provocare la comparsa dei denti storti e mal posizionati.

Alla formazione del morso errato può influire la posizione della testa durante sonno o allattamento, restrizione della mandibola può essere provocata anche dall’abitudine di dormire nella stessa posizione (sul fianco con le manine sotto la testa).

Particolare attenzione devono prestare genitori in caso di: uso del cuccio oltre due anni, cucciare dito, mordere guancia, penna o matita, respiro con la bocca. In molti casi anomalie nello sviluppo mandibolare e mascellare è congenito.

Per la prima conoscenza con odontoiatra meglio portare bambino dopo la crescita di tutti denti da latte. Medico analizza e da dei consigli cosa fare per la formazione e sviluppo del giusto morso e masticazione. Particolare attenzione va prestata alla terapia dei denti da latte per prevenire loro distruzione e caduta anticipata perche sul posto di ogni dente da latte deve crescere quello permanente.

Fare la visita odontoiatrica necessario una volta all’anno, se la dentatura cresce giusta. Perche meglio prevenire che curare.

Se esiste la patologia del morso, perche bisogna curarla?

Innanzitutto morso errato provoca carico sbagliato sui denti durante la masticazione. Col tempo cominciate vedere che i denti si muovono, collo dentale si abbassa, si formano spazi interdentali, si cancella lo smalto.

Errata chiusura dei denti oppure loro assenza provoca patologie temporo-mandibolare. Sintomi in questi casi sono ben conosciuti: cefalee, acufene, vertigini, dolore dei muscoli.

Inoltre patologia del morso provoca anche problematiche di tipo estetico: cambio delle proporzioni e del profilo del volto, alterazione del linguaggio, sorriso poco attraente per la presenza dei denti storti per i quali difficile eseguire corretta igiene il che provoca comparsa delle cavità cariali, quali difficile da curare. Spesso nelle zone dei denti storti si accumula il tartaro, residui del cibo e tutto ciò provoca la formazione della carie secondaria e rovina i denti.

Tutto sopracitato secondo noi è un argomento valido per poter trovare tempo e possibilità per la visita odontoiatrica. Se dopo la visita necessario iniziare le cure è importante fare la diagnosi giusta. Per questo noi prendiamo l0impronte della mandibola e mascella e facciamo modello di gesso, ortopantomogramma,TC, le foto. Dopo accurata analisi viene fatto piano terapeutico il quale va concordato con i genitori.

Cavo orale deve essere sanificato (tutti denti curati) e fatta l’igiene professionale.

Apparecchi odontoiatrici sono di due tipi fissi e rimovibili.

Quelli rimovibili paziente posiziona e rimuova autonomamente dopo tot ore al giorno, ma cosa più importante che l’apparecchio va portato in bocca e non in tasca. Più efficaci sono apparecchi bilaterali che vengono usati nei bambini con denti da latte o morso errato. Però dopo questa terapia non è possibile raddrizzare denti completamente e compensare patologia del morso. Vantaggio di questa tecnica consiste nell’anticipazione delle cure nei primi tappi della formazione del morso errato. Terapia con apparecchi rimovibili utile prima della formazione del morso definitivo (12-14 anni).

L’apparecchio fisso –sistema brackets è la tecnica più progressiva nella odontoiatria.

Oggi giorno esistono parecchie sistemi che si deferenziano per materiale (metallo, plastica, ceramica, pietra dura, oro) e per la costruzione.

Brackets classico si fissa sui denti e poi si fissa l’arco il quale raddrizza i denti con aiuto delle legature (elastiche o metalliche). Durante le cure legature e l’arco nel sistema si cambiano, brackets si attivano quindi bisogna far la visita ortodontica una volta al mese. Durata media delle cure con questo sistema circa 2-2,5 anni.

Brackets senza ligature (auto legatura) hanno alcune deferenze nella loro struttura ed azione. Brackets stesso fa ruolo della chiusura quale viene fissata sul dente e alla quale si fissa l’arco e si chiude con brackets (legatura assente). Brackets stesso fissa l’arcata.

Nostra esperienza di lavoro con sistema brackets senza legature ha circa otto anni. L’uso del sistema “Damon” è la garanzia del miglioramento della qualità delle cure ortodontiche.

Sistema “Damon” è l’unione dei brackets passivi con l’arcate di alta tecnologia. Questo sistema da la possibilità di usare i brackets con diversi varietà d’inclinazione che dipende dalla diagnosi di ongni paziente e che diferenzia la durata delle cure.

Brackets sistema “Damon” permette di curare senza la rimozione dei denti anche i casi disperati dal punto di vista della medicina tradizionale e anche col deficit dello spazio nell’arcata dentaria sia nei bambini che nei adulti. Questo permette di migliorare proporzioni del volto, prevedere il profilo del paziente col passare del tempo e garantire estetica del sorriso.

Grazie all passivo auto legamento (permanente azione della forza leggera) praticamente assenti disaggioe dolore durante le cure, diminuisce durata della terapia di circa 25-30%, quantità delle visita circa 10-12 per tutto periodo, aumenta tempo tra le visite (1 volta in 8-10 settimane) il che è comodo per i pazienti che abitano nelle altre città o all’estero.

Ma quale è il lato negativo delle brackets “DAMON”? Loro devono essere fissate sulla superficie vestibolare del dente e quindi sono visibili. Se questo è l’unico lato negativo.

Dopo il termine delle cure odontoiatriche avviene periodo di fissazione del risultato ottenuto. Di solito vengono fissate reteineri sulla superficie dentale e si usano appositi cape per la notte. Ricordiamoci che periodo di stabilizzazione nel bambino dura due volte più lungo rispetto quello con l’apparecchio e nei adulti può durare anche tutta la vita.

Sceglendo le cure presso la nostra clinica voi scegliete moderni metodi curativi quali vi regaleranno il sorriso non solo bello ma perfetto. E il risultato supererà ogni vostre aspettative.